Menatti loader
  • it
Consigli su como individuare un Prosciutto Crudo di alta qualità

Come riconoscere un Prosciutto Crudo di qualità

Martedì 05 Novembre 2019

Il salume tipico italiano ottenuto dalla salatura a secco della coscia di maiale

126
0

Il sapore deciso ma al contempo delicato del Prosciutto Crudo fa impazzire, da sempre, grandi e piccini. Non a caso, infatti, questo salume rappresenta uno dei capisaldi della cucina italiana ed è apprezzatissimo anche all’estero. Ma siamo davvero sicuri di saper riconoscere un Prosciutto Crudo di qualità? In questo articolo parliamo di come imparare a distinguere un buon Prosciutto. 

 

L’analisi sensoriale del Prosciutto Crudo 

 

Iniziamo la fase di valutazione partendo dal colore del prodotto, su cui i nostri occhi si soffermano durante la scelta d’acquisto. Il Prosciutto Crudo di alta qualità è caratterizzato da un colore tra il rosa e il rosso, dalla presenza di striature e da un orlo di grasso bianco. Particolare attenzione deve essere posta sulla colorazione della fetta perché, ad esempio, una fetta troppo rossa è indice di un’insufficiente stagionatura.
Inoltre, occorre osservare attentamente lo strato di grasso esterno alla coscia di prosciutto, in quanto esso garantisce la morbidezza del nostro salume e deve perciò essere presente in maniera consistente, anche se mai eccessiva. Inoltre, alla vista, ciascuna fetta di Crudo non deve mai apparire secca o eccessivamente lucida. Se il prodotto presenta delle sfumature color nocciola o grasso tendente al giallo è chiaro che non siamo di fronte ad un prodotto salumiero di buona qualità. 

 

Taglio, odore e sapore di un buon prosciutto crudo 

 

Per quanto riguarda invece il taglio, esso può essere effettuato con l’utilizzo di un’affettatrice, preferibilmente meccanica per evitare che la fetta si scaldi, oppure al coltello. Lo spessore ideale è, come dicono gli esperti, quello di un velo da sposa. Più è sottile la fetta più è facile avvertire la dolcezza mentre si scioglie lentamente in bocca. Se vuoi sapere di più su come affettare il prosciutto crudo, leggi l’articolo dedicato sul blog di Salumificio Menatti

Passiamo ora all’analisi olfattiva del Prosciutto Crudo: fondamentale innanzitutto è avvertire un aroma stagionato con un sentore di salsedine. Il buon Prosciutto Crudo deve manifestare quindi la tipica fragranza che suggerisce dolcezza. Il suo odore non ci deve assolutamente ricordare quello della carne cruda: ciò, infatti, sarebbe sintomo di una stagionatura incompleta. 

All’assaggio, infine, si deve percepire un sapore equilibrato, né troppo dolce né troppo salato, al contempo delicato e pieno.

Condividi
Ti potrebbe interessare anche:

Un Salume perfetto per tutte le stagioni? Il Prosciutto Cotto!

Martedì 19 Novembre 2019
Il Prosciutto Cotto è ufficialmente il Salume più consumato dagli italiani. Le ragioni di questa preferenza sono davvero moltissime e tra le pi�...
Leggi di più

La carne di maiale è bianca o rossa?

Martedì 12 Novembre 2019
Qual è il colore della carne di maiale?   Da sempre regna una confusione generale sulle origini della carne che compriamo e mangiamo e sul...
Leggi di più

Umami: ecco spiegato perché amiamo così tanto i salumi

Martedì 29 Ottobre 2019
  Che cos’è l’umami?    L’umami è uno dei sei gusti fondamentali percepiti dalle nostre papille gustative, insieme a dolce, sa...
Leggi di più
Nessun commento
Lascia un commento
Tutti i campi sono obbligatori